Matteo Piccardi

Matteo Piccardi

Guida alpina istruttore

Abbadia Lariana (LC)

Sono nato, in un normalissimo giorno di un ottobre ormai lontano, nessun segno particolare all’orizzonte, nulla che lasciasse presagire una vita dedicata alle montagne e allo straordinario mestiere di Guida Alpina…

Poi la folgorazione, prima sotto forma di giovanile infatuazione per qualcosa di più grande e misterioso e anche fuori dalla mia portata, la scalata, poi l’incontro con la letteratura.


“La montagna è il mio mondo” di Gaston Rebuffat, un libro, tra i tanti, che vi invito a leggere…un libro che mi ha stregato, forgiato, definito…la montagna è il mio mondo, scalare il mio mestiere.

I sogni si son fatti grandi, così come il bambino di allora è diventato adulto. Un po’ per volta ho avuto la fortuna e la caparbietà, di trasformare i sogni fanciulleschi in un magnifico mestiere!

Fare la Guida è il mio Mestiere, perché le montagne si scalano “sporcandosi” le mani, infilandole nelle fessure, aggrappandosi agli appigli, stringendo le piccozze! Un mestiere straordinario e indescrivibile, un mestiere che mi ha regalato grandissime avventure e altrettante amicizie.

Un mestiere che continua a regalarmi punti di vista interessanti sul mondo e sulla vita in senso più ampio.

Se amate i posti isolati, le montagne imbucate, le valli dimenticate, i quattromila dove non ci sono funivie, insomma montagne dove bisogna ancora sbattersi per andare in cima, portarsi sulle spalle quel che ci serve per stare in giro, montagne da vivere e assaporare 365 giorni l’anno con il bel tempo ma anche con la pioggia o la neve allora siete sulla buona strada.

Potete anche decidere voi dove andare, poi vedremo insieme cosa combinare… il rapporto è bilaterale, io Vi devo convincere a venire con me, ma Voi dovete piacermi: nulla è scontato.

A presto! …forse

Prima di chiamarmi però dovete leggervi:

La montagna è il mio mondo – di Gaston Rebuffat, Ci sfiorava il soffio delle valanghe – di Alberto Paleari, Al di là della Vertica l- di Georges Livanos “il greco”