Oltrelaverticale

Gruppo del Bernina

gg/mm/aa - gg/mm/aa

Pur essendo uno dei quattromila meno alti il Pizzo Bernina non è assolutamente uno dei più abbordabili. La via normale dalla spalla sud est ha inizio appena fuori il rifugio Marco e Rosa a 3609 metri. Raggiungere il rifugio significa però dover affrontare un importante dislivello in salita, atrraversare un ghiacciaio e percorrere dei tratti di sentiero più o meno attrezzato sia che si salga dal versante svizzero o da quello italiano.

Bernina – Via Normale.

Pizzo Berenina - Val Malenco

da giugno a settembre in funzione delle condizioni

livello: PD+

Il Pizzo Bernina  è il più orientale dei 4.000 delle alpi. La via normale segue la spalla sud est, toccando prima la vetta italiana (Punta Perrucchetti 4.020 m) e proseguendo attraverso un’affilata ed estetica cresta fino alla vetta principale a 4.050 m in territorio Elvetico. Raggiungere il rifugio Marco e Rosa tappa obbligatoria per la vetta, significa affrontare un importante dislivello, attraversare un ghiacciaio e percorrere dei tratti di sentiero attrezzato.

La nostra proposta prevede di salire dal versante italiano, partendo da Campo Moro in Val Malenco, pernottando al Rifugio Marco e Rosa. Dal rifugio alla cima si percorrono circa 450 m di dislivello.

La salita è varia e di soddisfazione sviluppandosi tra pendii e creste aeree e affilate.